Categoria: 1° post

Ci offriamo in sacrificio per il popolo della rete

Apriamo questo blog. Con entusiasmo.

Avremmo potuto crearne uno fin dall’inizio, in sostituzione del giornale. Sarebbe stato gratis e meno impegnativo. Non avremmo avuto problemi inerenti ai limiti di scrittura e chiunque avrebbe potuto parteciparvi.

Eppure un blog non arriva in ogni casa. Se per i giovani Internet è un mezzo fondamentale, per le persone anziane è un oggetto non identificato. Senza contare che la banda di connessione del comune di Gonars certamente non contribuisce a velocizzare le cose. E poi è nota la fine che fanno molti blog. Vengono aperti per un periodo, vengono aggiornati quotidianamente, poi l’interesse scema, e il blog rimane un peso morto della rete. Speriamo di non fare anche noi questa fine.

Il blog è un luogo virtuale e anonimo. Un giornale richiede concretezza e responsabilità.

Il blog è l’illusione della partecipazione alla vita sociale, non è altro che uno schermo. Il giornale richiede contatti con altre persone, riunioni, incontri, ricerche, volontari che lo distribuiscano.

Ma il blog è anche un mezzo veloce, agisce sul momento. Internet servirà a dare completezza al giornale, non a sostituirlo. Qui troverete approfondimenti, pensieri, foto e quant’altro.

I primi numeri di Corsia d’Emergenza sono già stati distribuiti in alcune zone di Gonars e nella quasi totalità di Fauglis. Le operazioni stanno andando un po’ a rilento, ma se leggete con attenzione il giornale potete riuscire a immaginarvi almeno in parte il perché.

Sappiamo che le novità non sempre vengono ben accolte. C’è sempre chi storge il naso, chi non vede di buon occhio o chi fa orecchie da mercante. Speriamo che la popolazione gonarese accolga con favore questa nostra incursione nelle loro case.

Per chi volesse unirsi a noi, offrire dei suggerimenti, critiche, complimenti, commenti, saluti, maledizioni, contumelie, ingiurie, sputi o avesse dei soldi da regalarci noi siamo disponibili, usate pure questo spazio.