Le foto della “34e Cjaminade fra Amîs”

Domenica 10 marzo 2013 si è svolta la tradizionale corsa non competitiva con percorsi di lunghezze variabili dai 6 ai 21 Km, organizzata dal gruppo marciatori “Amîs di vie Rome”. La manifestazione, pesantemente condizionata dalla pioggia caduta sino a poche ore prima della partenza, ha visto un’affluenza intorno ai 600 partecipanti, segno dell’importanza che questo evento rappresenta per Gonars e non solo.

Cliccando QUI accederete alle immagini della manifestazione.

Annunci

    • Alberto Fabio

      Ciao Marqualdo, rispondo solo ora al tuo commento in quanto me ne sono accorto grazie a dei commenti spai arrivati su un mio vecchio post… il ché potrebbe già essere la risposta alla tua domanda.
      Come singole persone ci siamo ancora, siamo vivi e stiamo tutti bene, ma non penso sia questo che ti interessi.
      Non ci siamo più come gruppo di lavoro, ed il progetto del periodico Corsia d’Emergenza è stato sospeso a tempo indeterminato. I motivi della sospensione sono molti, ma nonostante tutte le difficoltà che si possano trovare, quelli che a mio avviso sono stati fatali al progetto sono sostanzialmente due.
      Il primo riguarda gli impegni che ognuno di noi ha. Corsia d’Emergenza è stata per tutti noi un’attività collaterale, ed è giusto che ognuno abbia ad un certo punto deciso di dare la priorità ad altro. Le scelte fatte ci hanno portato distante da Gonars che è rimasto solo un punto in cui ogni tanto quasi casualmente ci si incontra, rendendo impossibile portare avanti un progetto serio.
      Il secondo riguarda gli obiettivi che ci eravamo posti. Corsia d’Emergenza doveva essere un contenitore in cui i giovani, gonaresi e non, potevano esprimersi e condividere, informazioni, opinioni e creatività con un pubblico. Sempre a mio modo di vedere, questo obiettivo, che da moltissime persone non è stato nemmeno compreso, non è stato raggiunto in modo così significativo da giustificare la prosecuzione del progetto. Eravamo sempre gli stessi a scrivere e ci siamo accorti che l’obiettivo si stava perdendo e poteva sembrare stesse diventando altro (c’era chi ci vedeva come il giornale che faceva opposizione alla maggioranza in Comune, chi ci vedeva come una specie di striscia la notizia comunale a cui si segnalavano i problemi “che poi ci pensano loro a pubblicarli…”, ecc… noi non eravamo nulla di questo e non volevamo certo diventarlo).
      Non uso a caso il termine “sospeso” per questo progetto visto che chiunque si riconosca in quest’obiettivo può decidere di portarlo avanti, indipendentemente dalla nostra presenza.
      Saluti
      Alberto Fabio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...