Il Consiglio visto da noi – 28/06/2011

Torniamo con la nostra consueta e ormai consolidata rubrica che vi istiga a non andare di persona ai consigli comunali, fidandovi esclusivamente di ciò che vi diciamo. E con essa tornano anche gli ormai imperdibili SMS dal Consiglio.
Primo punto discusso è l’approvazione delle variazioni al bilancio che interessano la messa in sicurezza dei percorsi pedonali per l’accesso alle scuole, la realizzazione di un breve tratto di pista ciclabile, l’ultimazione e la messa in sicurezza degli impianti della “casetta dello Zio Tom 2”, la realizzazione degli stalli di sosta lungo un lato della S.P. 80 a Fauglis, la concessione di contributi alla parrocchia di Fauglis per la realizzazione in proprio della pavimentazione del piazzale antistante la chiesa, e l’organizzazione di tornei estivi di beach soccer nel campetto delle scuole, dove ovviamente verrà portata la sabbia, il cui costo non si sa ancora se graverà sull’amministrazione comunale o su un’impresa “sponsorizzatrice”. Si registra inoltre un’uscita di 11700€, per la restituzione, alla ditta Specogna, degli oneri di urbanizzazione già pagati, in quanto la ditta non ha realizzato i fabbricati entro i termini previsti.
Si parla poi della variante al P.R.G.C. che non è stata approvata in tempo dalla Regione, con conseguente danno economico per il Comune di Gonars. La causa del ritardo è stata attribuita, dall’opposizione, all’assessore Ivan Boemo, tanto da presentare una mozione per la diversa distribuzione degli incarichi degli assessori, che però verrà respinta. In merito a quest’ultima vicenda molte cose sono state dette sulla stampa da ambo le parti, senza chiarire bene ciò che è veramente accaduto. L’argomento è piuttosto complicato per il suo contenuto squisitamente tecnico, e spero di seguito di riuscire a spiegarlo in modo comprensibile.
La zona oggetto del contendere è quella a fianco del nuovo asilo che il piano originale prevedeva fosse attuata tramite piano particolareggiato. Con la variante proposta dall’amministrazione precedente e portata avanti da quella attuale, spiega l’arch. Saccon, si è destinata quell’area a zona C (di espansione). La giunta regionale ha approvato la variante con 3 riserve, di cui una riguardava quest’area. Il motivo della riserva è che contestualmente alla localizzazione della zona C il Comune, avrebbe dovuto localizzare i servizi per quell’area (strade, parcheggi, verde), questi però non sono stati localizzati perché erano già stati realizzati ed erano già di proprietà del Comune, cosa che non era stata verificata dalla Regione, che comunque non voleva che i due processi di localizzazione fossero scissi l’uno dall’altro. L’iter burocratico a questo punto si è allungato e l’amministrazione ha dovuto rivolgersi all’ufficio di pianificazione della Regione che ha verificato che il Comune di Gonars ha rispettato le regole per cui si auspica che ora anche questo stralcio della variante verrà approvato. Intanto però non essendo stata approvata dalla Regione, questa zona è tornata per legge ad essere agricola, e, secondo l’opposizione, i proprietari  dei terreni interessati avrebbero potuto richiedere la restituzione dell’ICI già pagato.
Infine viene ritirato il punto dell’ordine del giorno in cui si parla della permuta di un terreno di proprietà della ditta Roppa s.r.l. con un’altra area più piccola di proprietà del Comune, in quanto va verificata l’effettiva proprietà del terreno che il Comune vorrebbe acquisire, attualmente adibita in parte a parcheggio di relazione del condominio “Giuly”.

Annunci

  1. lauro cocetta

    Guarda che la restituzione degli oneri di urbanizzazione alla ditta Specogna non centra niente con l’adozione della variante n. 4 al piano regolatore….Ivan Cignola potrebbe spiegarti meglio…
    mandi
    lauro cocetta

  2. Ivan Boemo

    Vorrei ribadire che sarebbe meglio contattarmi prima di scrivere cose non veritiere (2° volta che venite richiamati!)…..
    Riguardo la restituzione dell’ ICI il Comune non dovra’ restituire nessun onere!
    Grazie
    Ivan Boemo

    • Alberto Fabio

      Ringrazio Ivan Boemo per la segnalazione (non richiamo!). Ricordo che questa rubrica è un riassunto di quanto detto in consiglio, nel dibattito può capitare di capire male qualcosa o fraintendere senza accorgersene. Grazie al nuovo servizio messo a disposizione dal Comune ho potuto andare a riascoltare quanto detto in consiglio comunale, e nella delibera 19, l’opposizione fa riferimento alla possibilità dei proprietari di chiedere il rimborso dell’ICI. Il riassunto è stato per cui corretto adeguandolo a quanto detto in consiglio. Mi scuso con i lettori per l’inesattezza nel riportare i fatti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...