Lettera del Sindaco Marino Del Frate a Corsia d’Emergenza

Alcuni giorni fa, abbiamo ricevuto via mail una lettera dal Sindaco Marino Del Frate. La pubblichiamo qui di seguito. A breve la nostra risposta.

 

Alla Redazione di Corsia d’ Emergenza
Gonars

Ai redattori del giornale auguro ancora buon lavoro e ricordo che nell’ articolo che ho loro dedicato nel primo numero ho sollecitato interessamento e critiche , ma come sempre, ho preteso la verita’ sui fatti raccontati la completezza e la correttezza della informazione
Vengo subito al rilevo sul fatto che Gonars non ha aderito allo spegnimento delle lampadine per un’ ora nella giornata del risparmio energetico.
Perche’ non siete venuti a chiederlo all’ assessore Boemo?.
Vi avrebbe risposto che questo e’ solo un atto dimostrativo e che non e’ rilevante rispetto all’ obiettivo che si vuole raggiungere , cioe’ il risparmio energetico, e che l’ Assessore , una volta entrato in carica ha ridotto il numero delle ore e delle lampadine accese, per 365 giorni l’ anno attraverso un sistema di spegnimento automatico anticipato e di accensione posticipata ottenendo cosi’ un vero risparmio, una riduzione dei consumi e dell’ inquinamento.
Come mai su questo non vi siete informati e quindi non lo avete trasmesso alla popolazione ?
Altre affermazioni che compaiono sul vostro foglio :
“E le amministrazioni stanno facendo veramente l’interesse del territorio e delle persone che rappresentano? Perché non si è cercato di capire se i gonaresi vogliono questa TAV? Perché non c’è stato l’interesse di informare debitamente la popolazione?
A questa importantissime domande dovrebbero rispondere le amministrazioni precedenti alla nostra che hanno accettato l’ insediamento TAV e quanti che in questi anni hanno organizzato un solo incontro con la popolazione.
Comunque bisogna aggiungere che il problema e’ stato dibattuto ampiamente sui giornali e sulle televisioni.
Nonostante questo e nonostante i cittadini fossero stati invitati in forma capillare , ,alla riunione sul percorso TAV c’ erano pochissime persone, come anche voi avete fatto notare.
Secondo me la frase “Perché il Sindaco ha organizzato un’assemblea per ascoltare i pareri dei cittadini, salvo tentare per lo più vanamente di censurare ogni discorso contrario alla TAV (e quindi quasi tutti gli interventi)? , racconta purtroppo di un cattivo modo di riportare le notizie, sperabilmente non fatto ad arte.
Lo sapete benissimo che il Sindaco ha organizzato una assemblea per ascoltare i pareri dei cittadini RESIDENTI sul percorso TAV ( come specificato sull’ invito e come ripetutamente rimarcato ‘inizio e durante la serata) secondo le richieste della amministrazione regionale.
Questi incontri si sarebbero potuti tenere in Municipio, aspettando che i cittadini vi si recassero per esprimere il loro parere.
Il Sindaco ha voluto invece farlo in pubblico, nella massima trasparenza.
Quindi tutti sapevano che la serata non era stata organizzata per chiedere ai cittadini cosa pensassero della TAV ma per motivi diversi, e questo bisogna evidenziarlo perche’ e’ una notizia, non una opinione.
Questo primo incontro serviva ad illustrare il tracciato ed a raccogliere le prime impressioni, dei residenti .
Le osservazioni verranno riportate in Regione
Nel corso di altri incontri i tecnici della regione risponderanno ai quesiti.
Il fatto e’ che alcuni elementi non TAV, non residenti in comune, sono ripetutamente intervenuti, per portare la discussione al di fuori dell’ argomento in cui era stata organizzata , che ricordo ancora una volta era la valutazione della cittadinanza sul percorso TAV.
Nonostante questo il Sindaco ha dato loro voce , sebbene non fossero cittadini gonaresi ed esprimessero pareri al di fuori dell’ argomento stabilito , in ossequio alle regole della tolleranza , della democrazia e della liberta’di parola.
Il Sindaco non ha cercato vanamente di censurare ogni discorso contrario alla TAV, ma ha dato voce ai no TAV che, ripeto, in quella occasione non avrebbero avuto nessun diritto di parlare perche’ l’ argomento era un altro.

Niente censure , quindi , ma tolleranza.
Quando , dopo una ora di dibattito, gli unici a chiedere ripetutamente la parola erano coloro che non portavano alcun contributo al tema della serata , il Sindaco ha dovuto riportare la discussione sugli argomenti stabiliti perche’ si stava compiendo una ingiusta violenza nei confronti dei cittadini che erano intervenuti per discutere sul tracciato TAV, e che non avevano potuto esprimersi a causa degli interventi precedenti.
La completezza della informazione avrebbe dovuto farvi scrivere che quando i cittadini, dopo aver subito una continua illustrazione di argomenti fuori tema , hanno potuto finalmente parlare sono uscite delle proposte che auspicavano la costruzione del manufatto nel sedime della vecchia ferrovia S. Giorgio Palmanova come linea interrata o in trincea, per evitare le forti pendenze.
Ora , da questo modo di riportare i fatti e’ chiaro che la vostra testata ha delle sue idee sulla TAV che io rispetto.
Mi piacerebbe pero’ che la cronaca dei fatti venisse svolta con maggiore equita’ e oggettivita’ che altrettanto rispetto fosse dovuto alle opinioni dei cittadini gonaresi che la pensano diversamente da voi e altrettanto rispetto verso gli atti di questa amministrazione che ha portato il dibattito TAV fuori dal Palazzo per la prima volta.
Non voglio commentare le considerazioni sui Sindaci pavidi , considerazioni che danno un giudizio morale di tanti amministratori di colore politico diverso ma che hanno fatto delle scelte che io ritengo dettate da senso di responsabilita’ e non certo per pavidita’ come dimostrano le contestazioni ripetute e continue, e le polemiche che intercorrono tra gli amministrazioni locali e gli organi regionali su moltissimi altri e non meno importanti argomenti.

 

Il Sindaco
Marino Del Frate

 

Link agli articoli:

L’ora della Terra a Gonars
Appunti per una storia dei sindaci pavidi, accondiscendenti e ricattati nel Friuli del Terzo Millennio – Sull’assemblea del 14/03, parte III

Annunci

Un Commento

  1. Xander

    Se posso, devo dire che apprezzo questo intervento del Sindaco, moderato nei toni e chiaro nell’esposizione.
    A dimostrazione del fatto che spesso, se non sempre, è difficile fare informazione “vera”, e non mi riferisco a voi che siete in buona fede, ovviamente, ma a tutto quello che ci viene propinato da tivvvvvù e ggggiornali. Ah, si…. anche da internet!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...