Il Consiglio visto da noi – 17/02/2011

A partire da ieri sera la redazione di Corsia d’Emergenza inizia a seguire i consigli comunali. Tratteremo in questa piccola rubrica mensile gli argomenti che riteniamo di maggiore interesse per la popolazione, e almeno in questa occasione pubblichiamo gli SMS dal Consiglio: cronistoria ironica di quanto accaduto durante la serata.

Sono stati sostanzialmente tre gli argomenti interessanti di ieri sera.
Il primo riguarda i costi della sede della Protezione Civile, iniziata dall’amministrazione precedente, i quali ammontano a ben 600.000€ di cui 350.000€ messi dalla Regione. L’attuale Amministrazione prevede di completare l’opera con il minimo delle spese per non lasciarla inutilizzata, rimane comunque la polemica per una struttura che pare del tutto sproporzionata rispetto alle esigenze di Gonars.
Il secondo nasce dalla domanda del consigliere Moretti, che vuole capire che progetti ci sono per i giovani, e quali sono, a Gonars, le strutture che gli sono state dedicate. Salta fuori che il “Progetto Giovani” dell’ambito di Cervignano si è definitivamente concluso, rimangono in piedi 2 iniziative: “Cittadinanza attiva” attraverso la quale quest’estate è stato organizzato un concerto di gruppi musicali giovanili a Ontagnano, e il “Nautilus” che è anch’esso un progetto itinerante. Per i giovani che vogliono aggregarsi in modo autonomo basta che chiedano al Comune una stanza. Altro non c’é almeno ufficialmente. Dispiace che un progetto in piedi ci sia e non ne venga tenuto conto. Il progetto si chiama “Corsia d’Emergenza” nasce con finalità di aggregazione giovanile su proposta di un gruppo di giovani. Nessuna proposta per incentivarlo, nonostante tutti ne siano a conoscenza.
Terzo e ultimo argomento: la Tav. Non ce lo aspettavamo e invece l’ultimo progetto prevede un tratto di 1200 metri all’interno del territorio gonarese. Una struttura mostruosa con una larghezza di 70 metri e un’altezza di 13 metri. Sebbene il tratto interessato non sia particolarmente lungo l’impatto visivo dalle parti di Bordiga potrebbe essere a dir poco inquietante.
Il Sindaco ha promesso un incontro con gli ingegneri di RFI (Rete Ferrovie Italiane). Sarebbe auspicabile una massiccia presenza della popolazione in tale occasione. Noi siamo comunque pronti a seguire la vicenda e dare quante più informazioni possibili a riguardo.

Annunci

  1. albertofabio

    Bha… l’idea è dichiaratamente copiata dal Corriere della Sera, quindi meglio copiarla bene. Io non utilizzo twitter per cui l’idea non mi aveva sfiorato. Terremo comunque presente questa domanda che ci hai fatto nel caso decidessimo di cambiare il nome. Ottime argomentazioni vero?

  2. EMANUELE BAGGIO

    sul secondo punto va sottolineato il fatto che il progetto giovani non è concluso ma è semplicemente in fase di nuova progettazione, durante l’ ultimo periodo del 2010 è stato organizzato un incontro con gli operatori del progetto a Gonars (tramite lettere di invito a tutti i giovani del paese), gli stessi giovani presenti all’ incontro hanno fatto delle proposte che, insieme alle altre raccolte nei vari comuni, verranno discusse durante una riunione prevista a fine marzo dove si confronteranno rappresentanti dei ragazzi e rappresentanti degli amministratori

    • EMANUELE BAGGIO

      p.s. il progetto “corsia d’ emergenza” potrebbe essere presentato come futuro progetto all’ interno del “progetto giovani”, va detto che l’ incontro avuto con i giovani serviva propio a presentare ed incentivare questi progetti da parte dei giovani, peccato che il progetto in questione durante l’ incontro non sia mai stato esposto.
      va detto anche che saranno gli stessi giovani a valutare i diversi progetti e a scegliere quelli secondo loro più meritevoli, penso che questa sia una buona proposta per incentivare il vostro progetto!!

      • Alberto Fabio

        Ringrazio l’assessore alla cultura Emanuele Baggio per essere intervenuto sul nostro blog, segno che l’amministrazione è attenta a noi, il che non può che farci piacere. Giusta la precisazione sul progetto giovani, in quanto si è conclusa la sola parte relativa alle “casette dello Zio Tom”, mentre il “Progetto Giovani” continua con le altre iniziative citate nel post. Mi scuso per l’inesattezza.
        Della parte che lei ha citato, riguardante le lettere inviate a tutti i giovani di Gonars, non mi sembra si sia parlato durante quella seduta del Consiglio per cui non l’ho riportato. Di questo però, se si ricorda, ne avevamo parlato, a suo tempo, di persona, quando le avevamo spiegato che la lettera di cui lei parla, non l’abbiamo ricevuta, forse perché già troppo vecchi (1987 – ’88)… e forse PER QUESTO il progetto in questione, come dice lei, non è mai stato presentato nella riunione del “Progetto Giovani”. Ricordo poi che lei stesso, giustamente direi, ci sconsigliò di andare a proporlo al “Progetto Giovani” (o per lo meno di non andarci subito) e arrangiarci da soli. I motivi erano svariati, per esempio non avremmo avuto l’autonomia di adesso, essendo la responsabilità del progetto ricadente su un responsabile del “Progetto Giovani”, oppure avremmo per forza dovuto coinvolgere i giovani degli altri comuni dell’ambito di Cervignano, il che, dal punto di vista organizzativo è molto più difficile da applicare. Almeno questo è quello che lei ci aveva detto…

  3. Emanuele Baggio

    hai perfettamente ragione nell’ affermare che ho sconsigliato di aggregarvi e presentare il vostro progetto al “Progetto Giovani” in quanto non avreste avuto la totale autonomia necessaria alla vostra iniziativa visto il coinvolgimento da parte di terzi e quindi anche una responsabilità su questi.
    Va di fatto che per incentivare la vostra iniziativa l’ assessorato alla cultura ha correttamente segnalato la possibilità di un coinvolgimento da parte del “Progetto Giovani” oltre a varie altre soluzioni che penso siano state esaustivamente presentate e descritte. Mi spiace per questo leggere nel vostro articolo la frase “Nessuna proposta per incentivarlo”.
    comunque queste sono solo “sottigliezze”.
    Vi auguro buon lavoro, ritengo molto importante e utile l’ esperienza che state intraprendendo e mi auguro che il vostro lavoro sia soprattutto propositivo verso le varie problematiche che i giovani della nostra comunità e non solo vivono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...